Sábado, diciembre 03, 2016

OMELIA PER IL 18 MARZO 2007

PARROCCHIA NOSTRA SIGNORA DEL TRANSITO
MISSIONARI OBLATI

Pure i testi presentati dalla Chiesa per questa domenica sono variati e pieni di contenuto (Giosuè, 5, 9ª. 10-12; Sal 33 y 2Co 5,17-21) quindi la nostra riflessione sarà centrata sul Padre Misericordioso; Lc 15, 1-3. 11-32.

Questa omelia ha lo scopo di esaltare il contenuto di alcune parole dell’Evangelo e pertanto non si dovrà aspettare una riflessione sistematica.

“L’uomo aveva due figli; il minore dei due dice al Padre”

È assai interessante in questo punto l’espressione del MINORE, ci rappresenta la fretta di indipendenza, di autonomia e autodeterminazione; situazione simile a quella degli adolescenti che sentono il desiderio di lasciare la casa e di prendere la spada della libertà, che desiderano fare vita da soli senza i suoi genitori, purtroppo dopodichè l’anno raggiunta non sano cosa farsene. Questa è anche la nostra situazione, tante volte vogliamo essere lontani da Dio, dalla sua presenza e anche dalla sua voce perché si sembra di essere schiavi, ci sembra che il suo sguardo ci controlli e la sua volontà si imponga sulla nostra; è qui che inizia la nostra ribellione e il nostro orgoglio, è in questo momento che iniziamo a chiedere la parte di eredità che ci corrisponde per sentirci liberi come il vento.

POCHI GIORNI DOPO IL FIGLIO MINORRE SI ALLONTANO…

L’espressione “pochi giorni” denota una fretta immensa da parte del figlio di sentirsi libero, di non rendere conto delle sue azioni a nessuno, soltanto a se stesso; ci mostra anche la mancansa di discernimento per prendere decisioni, il figlio pensa che con questa eredità riuscirà a comprare tutta la vita, e veramente pensa poco e decide male. In questa vita si necessita molti giorni per fare le cose bene, in pochi giorni le cose si improvvisano.

 

SE NE ANDO IN UN PAESE LONTANO.

Questa espressione ci sembra che si riferisca a una grande città, di una nazione alla quale tutti vorrebbero visitare, ma no, che nazione più lontana della lontananza di Dio? Non è una nazione lontana la solitudine che uccide al sentirsi lontani dal Padre? Nazione lontana non è lasciare da parte la volontà di Dio? Nazione lontana non è caso mai sentirsi orfano ancora e con la consapevolezza che il Padre è in vita? Questo è andarsene in una nazione lontana.

 

QUANDO AVEVA FINITO TUTTO

Si pensa che queste due parole non sono più che una affermazione pecuniaria, ma no, il figlio minore oltre ad avere finito la sua eredità, finì anche la sua vita e anche la sua dignità di persona, cosi lascia di essere persona per convertirsi in un’animale. Spesse i suoi sogni, i suoi scopi, le sue illusioni e speranza, spesse il suo futuro, tutto in un modo labile.

 

P. Ernesto León Díaz o.cc.ss.

 

Traductor: Henry Hernandez o.cc.ss.